Articolo - RareWine Academy - 22. giugno 2021

Come Funziona il Commercio Mondiale del Vino

Perché non puoi semplicemente acquistare il vino d'investimento presso la tua enoteca di fiducia o online? E perché i prezzi di mercato e di allocazione sono diversi?

Ripartizione e Commercio del Vino

Il vino è semplicemente qualcosa di speciale, e non lo diciamo solo da amanti del vino. Quando si tratta dei migliori vini, in particolare quelli adatti agli investimenti, produzione e offerta raramente possono essere aumentate per soddisfare la domanda. Ove possibile, spesso andrà a scapito della qualità.

Per quanto riguarda quanto sopra, esistono quattro metodi principali per il commercio mondiale del vino, che contribuiscono a gestire l'offerta e la domanda in modo corretto. Qui troverai alcuni esempi di Borgogna, Bordeaux, Champagne e California che ti aiuteranno a capire come i diversi metodi di trading influenzano sia gli investitori di vino che altri amanti del vino.

Borgogna: Vino per Assegnazione

La forma classica di scambio dei vini della Borgogna è attraverso le allocazioni. Ogni anno, i piccoli agricoltori dividono la produzione in lotti a seconda delle denominazioni del produttore - spesso c'è un po' di Bourgogne rouge, un piccolo villaggio, un po' meno Premier Cru e infine una scatola di Grand Cru. Ciò spetta agli importatori dei singoli paesi e l'importatore può quindi vendere solo nell'ambito del suo accordo, che spesso è limitato al paese dell'importatore. Il vino viene poi distribuito a privati e ristoranti, ognuno dei quali riceve una piccola quantità. Raramente vengono distribuite casse intere. Se un rivenditore o un ristorante un anno sceglie di dire di no, finirà molto facilmente alla fine della lista per gli stanziamenti del prossimo anno. Se non sei già in una buona posizione tra le persone giuste, allora c'è molta strada da fare per mettere le mani su alcune delle bottiglie migliori e più ambite. Di conseguenza, queste bottiglie vengono inizialmente tenute quasi completamente fuori dal mercato aperto.

Il leggendario vigneto borgognone Musigny è, come tanti altri vigneti, un'area limitata che ha mantenuto le stesse dimensioni fin dall'inizio. Musigny è di 10,86 ettari, dai quali vengono prodotte meno di 40.000 bottiglie di vino all'anno. L'area estremamente limitata di Musigny è condivisa da 11 diversi proprietari, di cui il Domaine Comte Georges de Vogue possiede circa il 70%. Ciò significa che le quantità di Vogue Musigny sono limitate, ma ancora più limitate per gli altri 10 produttori, che condividono l'ultimo 30% di Musigny. Questo vale, ad esempio, per Domaine Leroy Musigny, che nelle annate regolari produce meno di 600 bottiglie. Solo l'opportunità di acquistare alcune di queste bottiglie non va necessariamente neanche ai migliori ristoranti del mondo e se sei "solo" un grande commerciante di vino di successo, la possibilità è ancora più piccola. Allo stesso tempo, la possibilità può anche essere legata a come possono essere acquistate grandi quantità di vini meno prestigiosi.

Il prezzo dei vini venduti all'allocazione può iniziare relativamente basso e aumentare significativamente in breve tempo, poiché l'offerta è ben lungi dal soddisfare la domanda. Se i vini trovano la loro strada per la prima volta verso il mercato aperto, possono accelerare in pochi secondi. Ciò significa che, come persona privata, puoi essere fortunato a trovare alcuni dei vini più esclusivi del mondo nei migliori ristoranti o presso il dato importatore, ad un prezzo da puro affare. D'altra parte, c'è una grande possibilità che sia disponibile una sola bottiglia, e se puoi essere autorizzato ad acquistarla, l'acquisto può avere condizioni, come ad esempio che i vini devono essere bevuti nel ristorante e non devono essere portati a casa.

Dal punto di vista degli investimenti, l'acquisto attraverso questi canali è meno attraente. Trovare bottiglie disponibili qui sarà spesso associato alla fortuna.

Al contrario, il prezzo sarà spesso più alto se questi vini devono essere ottenuti attraverso canali alternativi, ma ciò include anche sicurezza di consegna, disponibilità, quantità e nessuna condizione rigorosa, che per molti commercianti di vino, amanti e investitori è significativamente più attraente.

Le assegnazioni si vedono oggi non solo in Borgogna: anche alcuni dei vini più ambiti in Italia seguono questo modello.

Leroy Musigny L'etichetta classica di Domaine Leroy con l'iconica corona

Bordeaux: Cos'è En Primeur?

A Bordeaux, c'è un altro approccio al commercio del vino chiamato En Primeur. En Primeur è una forma di prevendita in cui i vini vengono commercializzati a Place du Bordeaux prima che il prodotto finale venga finito e imbottigliato. Il Castello vende semplicemente i diritti sui vini incompiuti a una selezione di negozianti, che poi li offrono in vendita da Place du Bordeaux, dove importatori / distributori da tutto il mondo fanno offerte e acquistano i diversi vini. L'importatore/distributore vende quindi ai commercianti di vino o ai consumatori finali. In questo modo, i vini sono distribuiti a un vasto pubblico. Il prezzo può facilmente aumentare se uno di questi collegamenti lungo la strada non vende il vino ma lo mette in magazzino. Nel magazzino, il vino può aumentare di valore fino a quando non si adatta al mercato. Ad esempio, se vuoi una cassa di Petrus, uno dei vini più iconici di Bordeaux, puoi scegliere di acquistarlo en primeur o acquistarlo sul mercato aperto, al prezzo di mercato.

Petrus Petrus è uno dei vini più iconici di Bordeaux ed è particolarmente riconoscibile per la sua etichetta unica.

Champagne: Acquista, Bevi, Dimentica

A differenza degli altri scenari di questo articolo, il commercio dello Champagne non è influenzato dallo stesso tipo di restrizioni, così come avviene per il resto del mondo del vino. Quando si tratta di Champagne, ce n’è, in generale, molto. Per esempio, la prestigiosa cuvée di Moët & Chandon, Dom Pérignon, può essere analizzata. Anche se nessuno, tranne Moët & Chandon, può dire esattamente quanto Dom Pérignon viene prodotto, sappiamo che sono milioni di bottiglie, e un intervallo indicativo ma ampiamente riconosciuto è di 5-8 milioni di bottiglie all'anno, mentre Moët & Chandon nel suo complesso produce +30 milioni di bottiglie. Ciò significa, in altre parole, che il commercio avviene molto più liberamente, mentre i consumatori e i commercianti hanno facilmente la sensazione che la quantità di champagne sia infinita.

A parte quanto sopra, è ovvio chiedersi: come può lo Champagne essere un buon investimento? Proprio questo va attribuito alla grande quantità che viene prodotta, che si traduce in un enorme consumo continuo e in una mentalità di compra, bevi, dimentica. Con le quantità che sembrano quasi infinite, non c'è quasi nessuna tradizione salvifica, in parte causata dai grandi produttori di champagne che guadagnano immettendo nuove annate sul mercato ad un prezzo sempre un po' più alto del precedente. Il risultato è che lo Champagne completamente sviluppato e maturato è sia attraente che richiesto, con, di conseguenza, continui aumenti dei prezzi.

Il fatto che nessuno, oltre ai produttori, sappia quanto champagne viene prodotto significa che viene improvvisamente esaurito. Ciò significa, grosso modo, che lo Champagne a questo punto è disponibile solo sul mercato secondario, che di solito è il punto di partenza per la parte del ciclo di vita dello Champagne in cui iniziano gli aumenti dei prezzi e di solito aumentano di più con il passare del tempo.

Investi in Dom Perignon Dom Pérignon è un vero classico dello Champagne. Caratterizzato da alta qualità e grande volume

Napa Valley, California: Liste D'Attesa e Mailing List

Un classico esempio di come vengono scambiati i migliori vini americani può essere trovato a Screaming Eagle, che quasi definisce il termine "vino cult" in California. Screaming Eagle produce solo circa 10.000 bottiglie all'anno dell'omonimo vino di alto livello, che è una piccola quantità, rispetto alla domanda. Per ottenere questo tipo di vino direttamente dai produttori, è necessario essere inclusi in una mailing list, che di solito include lunghe liste d'attesa solo per essere prese in considerazione.

Quando i vini sono esauriti dalla cantina, si adatteranno relativamente rapidamente a un vero prezzo di mercato. La base per l'aumento dei prezzi dei vini nei prossimi anni si trova nella diminuzione dell'offerta man mano che si consumano più bottiglie. Ciò farà aumentare il prezzo.

Resto del Mondo

Resto del mondo è la categoria - un po' obsoleta - di RareWine Invest, che ad esempio include vini italiani, alcuni vini tedeschi e whisky. Allo stesso tempo, questa categoria è anche l'eccezione che conferma le "regole" di cui sopra per come vengono scambiati i migliori vini del mondo. In questa categoria troviamo un mix di diversi metodi di trading, che fondamentalmente emanano dai metodi di trading precedentemente descritti. Tuttavia, hanno una cosa in comune: è impegnativo per una persona “normale” avere accesso all’acquisto delle migliori bottiglie, soprattutto se sia la quantità che il prezzo sono criteri importanti.

Commercio di Vini Rari e Pregiati a RareWine Invest

Quando si tratta di investire in vino, in breve, è fondamentale avere accesso all'acquisto dei migliori vini, nelle giuste quantità, al momento giusto e al miglior prezzo possibile - qualcosa che è più o meno impossibile per la persona media.

Ma com'è possibile che tu con RareWine Invest in qualsiasi momento possa investire in così tanti tipi di vino che, molto spesso, nessun altro può ottenere? Puoi farlo semplicemente perché tu con RareWine Invest puoi acquistare vini attraverso la consomia RareWine. Dal 2005 RareWine commercia professionalmente con i migliori e più esclusivi vini del mondo. Nel corso degli anni RareWine ha costruito una rete commerciale internazionale unica nel suo genere che consente sia di acquistare che di vendere vini e spiriti rari e pregiati a prezzi di mercato.

Se hai accesso alle allocazioni dirette di alcuni dei vini più esclusivi del mondo, di solito sarà sempre più economico acquistare i vini in quel modo, ma se non sei uno dei pochissimi con questo accesso, se vuoi più di qualche bottiglia, o se vuoi solo accedere a una vasta gamma dei vini più rari ed esclusivi del mondo, allora RareWine Invest è la soluzione che fa per te.

Se hai domande o vorresti saperne di più sulle tue opzioni per investire in vino, ci piacerebbe sentirti attraverso il modulo qui sotto - non è vincolante, ovviamente.

Se hai già vino e vuoi conservarlo professionalmente, puoi leggere di più sulle tue opzioni di stoccaggio sia con che senza dogana, IVA e tasse a Nordic Freeport, l'unico magazzino pubblico doganale per vino & liquori nell'UE, cliccando qui.

Contatta RareWine Invest

Compila il modulo per essere contattato da noi il prima possibile