Articolo - RareWine Academy

Evita le Insidie Quando Investi in Vino

Scopri di più su come da investitore vinicolo puoi evitare di commettere errori essenziali ed evitare le insidie dell'investimento in vino ...

In questi anni, stiamo assistendo ad un interesse in costante aumento per gli investimenti in vino, e a ragione. Ci sono rendimenti stabili da guadagnare - se riesci ad aggirare le insidie. A crescente interesse corrispondono anche molti pregiudizi, miti e domande sull'argomento. Ecco perché abbiamo raccolto risposte a una serie di domande che ci troviamo più spesso ad affrontare, in modo da evitare le più grandi insidie e ottenere il meglio da un investimento in vino.

Come capire se un vino è adatto all’investimento?

Una delle condizioni necessarie perché il prezzo di un vino aumenti, oltre all’avere potenziale d´ invecchiamento, è che la produzione sia limitata e non possa essere aumentata, ad esempio, con l'acquisizione di nuovi campi. Inoltre, il vino deve essere bevuto su base continuativa e ci si deve aspettare che la domanda aumenti in futuro, ad esempio quando il numero di ricchi nel mondo aumenterà e l'interesse per il vino aumenterà di conseguenza.

Con i criteri stabiliti, sono tra lo 0,1% e l'1% (al massimo) i vini del mondo che possono essere considerati adatti agli investimenti. Come regola generale, sono i vini migliori, più costosi e più rari dei produttori più antichi e famosi che sono adatti agli investimenti. Ricorda che puoi sempre trovare i nostri consigli a riguardo cliccando qui.

I vini di Bordeaux sono diventati negli anni la pietra angolare degli investimenti classici nel settore vitivinicolo, ma il calo della domanda combinato ad un aumento dei mezzi di speculazione, i prezzi oggi sono alti e, in molti casi, non corrispondono alla domanda - almeno non nel caso in cui siamo alla ricerca di possibili rendimenti.

Con un rendimento del 159%, la Borgogna è stato il miglior investimento vinicolo degli ultimi 10 anni, mentre Champagne e vini italiani, negli ultimi anni sono entrati in scena e, insieme ai vini della Borgogna, costituiscono la base di un investimento in vino nel 2020. Se vuoi rendimenti ancora più elevati e un rischio più elevato, puoi anche aggiungere al tuo portafoglio del whisky, che storicamente ha sovraperformato il vino.

*Indice Liv-ex Borgogna 150 EUR nel periodo maggio 2010 - aprile 2020

Dovrei investire in importi piccoli o grandi?

Già quando investi, dovresti tenere a mente come vendere di nuovo i vini. Oltre al fatto che in quel momento deve esserci mercato per il vino che vendi, i vini devono essere facili da gestire anche per il nuovo acquirente, che spesso avrà in mente la rivendita agli utenti finali. Pertanto, acquista solo vino in perfette condizioni, in scatole intere e confezioni originali. Acquista meno viticoltori diversi in volumi maggiori, poiché piccole quantità spesso tengono lontani gli acquirenti professionali che chiederanno sconti. Fanno eccezione i vini più pregiati e rari del mondo.

Cosa significa IVA per il mio investimento?

Se acquisti vino IVA inclusa e non hai una detrazione per l'IVA - ad esempio se investi per fondi gratuiti o tramite una società senza detrazione IVA (in genere una holding), è in pratica come se pagassi un prezzo aggiuntivo corrispondente all'IVA del tuo paese, che non ti verrà mai risarcito. Acquistare vino con IVA non rimborsabile equivale quindi ad acquistare il bene a 125 (ad esempio - l'IVA danese è del 25 %), quando tutti gli altri lo scambiano al prezzo di 100.

Come privato, la tua unica opzione per investire in vino senza pagare IVA è far consegnare i vini in esenzione doganale ed esentati da tasse e IVA a un magazzino doganale. RareWine Invest gestisce Nordic Freeport situata a nord di Aalborg, in Danimarca, che è l'unico magazzino doganale nell'UE che consente ai privati di conservare vino e liquori senza dazi doganali, tasse e IVA.

Come deve essere conservato il vino da investimento?

Il vino deve essere conservato ad una temperatura stabile compresa tra 11 e 14 gradi e ad un'umidità compresa tra il 70% e l'80%. Inoltre, i vini non devono essere esposti alla luce solare o alle vibrazioni provenienti, ad esempio, dal traffico intenso.

Poche persone che investono in vino si fanno carico della responsabilità dello stoccaggio dello stesso. Invece, più spesso decidono di conservare i propri vini in un magazzino esterno adempito alla conservazione del vino, dove oltre alle giuste condizioni, viene tenuto anche un registro su temperatura e umidità, oltre a sicurezza, allarme e assicurazione. A causa del funzionamento su larga scala, il prezzo per questo è spesso inferiore a quello che sarebbe generato da un privato in cerca di ottenere le stesse condizioni. Inoltre, anche la gestione del vino dovrebbe essere presa in considerazione.

In Danimarca, ci sono una manciata di magazzini vinicoli che offrono lo stoccaggio del vino, ma solo Nordic Freeport, il porto franco utilizzato da RareWine Invest, ha lo status di magazzino doganale e può quindi offrire lo stoccaggio del vino senza dazi doganali, tasse e IVA, che è un prerequisito per l'investimento ottimale. Il prezzo di Nordic Freeport per lo stoccaggio, la movimentazione e l'assicurazione dipende dalla quantità di vino ed corrisponde allo 0,7% del valore del vino ogni anno.

Quali sono i costi se conservo personalmente vino d'investimento?

Da un punto di vista economico e pratico, di solito non è consigliabile conservare i vini da soli. Tuttavia, se stai ancora pensando di conservare il tuo vino, dovresti impostare un budget per quanto costa stabilizzare la tua cantina e/o acquistare armadietti del vino e sostenere i costi correnti di affitto, consumo di elettricità, manutenzione, assicurazione e allarmi antifurto. A seconda della soluzione scelta, la conservazione in “cantina” costa tra l'1,5% e il 4% del valore del vino ogni anno conservare una bottiglia di vino con un prezzo di acquisto di circa € 150.

Molte persone dimenticano che un guasto al sistema di raffreddamento può portare a un rischio di danni improvvisi e irreparabili ai propri vini. Pertanto, è necessario installare un sistema di allarme per il monitoraggio della temperatura e dell'umidità. Il sistema dovrebbe essere in grado di conservare un registro che ti permetta di poter fornire ai futuri acquirenti la documentazione per una corretta conservazione. Tuttavia, devi essere preparato al fatto che non tutti accettano registri non ufficiali come prova della cronologia di conservazioni, poiché ci sono stati (purtroppo) innumerevoli esempi di storia di archiviazione contraffatti, per andare, ad esempio, a mascherare casi in cui il seminterrato è stato troppo caldo per un po’. Quindi, ricorda che se il sistema di raffreddamento si rompesse, dovresti essere in grado di ottenere un tecnico con breve preavviso, anche se stai viaggiando.

Infine, devi decidere tu stesso se vuoi vivere in cima a un tesoro che aumenta il rischio di furti e rapine. Non è senza ragione che la maggior parte delle persone sceglie di conservare gioielli e orologi particolarmente costosi in una cassaforte anziché a casa. E ricorda che se si conserva il vino da soli nella cantina di casa, dovranno essere pagate dogane, IVA e tasse che portano a scomparire le aspettative di profitto.

Che orizzonte temporale di investimento dovrei aspettarmi?

L'investimento nel settore vitivinicolo è fondamentalmente un investimento a lungo termine e senza manutenzione. Devi aspettarti un orizzonte di investimento di almeno 5 anni, preferibilmente 10. Le grandi fluttuazioni di giorno in giorno o di mese in mese raramente si verificano. Pertanto, non dovresti aspettarti rendimenti importanti per i primi anni. Il day trading (commercio giornaliero) è quindi riservato ai commercianti professionisti di vino, che fanno soldi con abilità commerciali impeccabili più che con fluttuazioni dei prezzi giornalieri, il che rende il commercio giornaliero del vino un'impossibilità dal punto di vista classico degli investimenti.

Tuttavia, si verificano situazioni che possono dare all'investitore ben informato un rendimento in eccesso. Quando ci si avvicina ai giorni festivi, come il Capodanno cinese, la domanda potrebbe esplodere nel breve termine e alcuni vini potrebbero essere temporaneamente venduti a un prezzo di mercato molto superiore.

Contatta RareWine Invest

Compila il modulo per essere contattato da noi il prima possibile