Consiglio di investimento - Borgogna - 17. marzo 2021

Investi in 2013 Coche-Dury Corton-Charlemagne: Questo è vino bianco di prima qualità!

Non si tratta di COSA si può ottenere, ma SE si può ottenere, e adesso hai l'opportunità di offrire agli amanti del vino del futuro il top del bianco della Borgogna

Investire nei bianchi migliori della Borgogna sta diventando sempre più interessante. La qualità è alta, le quantità estremamente limitate e l'interesse in aumento. Adesso hai l'opportunità di fare acquisti del meglio del meglio di Meursault e goderti un investimento in vino bianco di livello mondiale:

  • Domaine Coche-Dury è uno dei migliori e più prestigiosi produttori di vino bianco in assoluto
  • Corton-Charlemagne è il fiore all´occhiello del dominio: ora puoi investire in una rara offerta di sole 10 bottiglie
  • Annata 2013: Produzione iper-limitata, ulteriormente limitata dalla grandine
  • Qualità imponente: 97 punti dallo specialista della Borgogna, Burghound
  • 80-20 rapporto tra le quantità dei migliori vini rossi e bianchi della Borgogna

Leggi di più sul Corton-Charlemagne del Domaine Coche-Dury nell'intero suggerimento di investimento qui sotto. Guarda il prezzo e ordina i vini in fondo alla pagina.

Il re del Borgogna bianco?

Il Domaine Coche-Dury è stato fondato negli anni '20 da Léon Coche, ma è stato chiamato per la prima volta Coche-Dury quando Jean-Francois Coche ha ottenuto il cognome Dury attraverso il matrimonio negli anni '70. Nonostante una storia di 100 anni, fu solo negli anni '70, sotto Jean-Francois, che fu costruita la fondazione del Coche-Dury che conosciamo oggi. In altre parole, Jean-Francois Coche-Dury è l'uomo che ha inserito il Domaine Coche-Dury nella mappa del mondo del vino e ha reso il dominio famoso in tutto il mondo per la produzione di alcuni dei vini bianchi più ambiti in assoluto. Una testimonianza di ciò può essere trovata nel fatto che Coche-Dury, sia nella parte inferiore che nella parte superiore della sua gamma, risp. con il suo Burgundy Blanc e Corton-Charlemagne grand cru, produce il più costoso in assoluto all'interno di ogni categoria, e alcuni osano a chiamarlo il re della Borgogna bianca.

Il figlio Raphaël Coche è oggi responsabile del dominio e l'eredità e la tradizione del dominio sono così garantite. E anche se un giorno Jean-Francois si ritirerà completamente, secondo quanto riferito, fa ancora la sua passeggiata quotidiana sia in cantina che nei vigneti fino ad oggi.

Re o no, il Domaine Coche-Dury appartiene oggi alla Champion's League assoluta della Borgogna bianca, insieme ad esempio al Domaine Leroy e al Domaine Leflaive.

Corton-Charlemagne – Il capolavoro del Domaine Coche-Dury

Corton-Charlemagne è una delle migliori denominazioni di grand cru della Borgogna e misura un totale di 57,7 ha. Qui Coche-Dury governa oggi con soli 0,88 ettari, che in combinazione con la capacità unica del dominio di ottenere il meglio dal vigneto, ha reso il loro Corton-Charlemagne non solo il Corton-Charlemagne più costoso e riconosciuto, ma anche uno dei i vini bianchi più costosi ed esclusivi del mondo.

Ma Coche-Dury non è il solo a creare clamore e consapevolezza attorno al marchio Corton-Charlemagne. Anche il Domaine Leroy sta aiutando a diffondere la parola con il loro fantastico Corton-Charlemagne. Anche il Domaine de la Romanée-Conti è oggi rappresentato in vigna a seguito di un contratto di locazione con il Domaine Bonneau du Martray, iniziato nel 2018 e con la prima vendemmia nel 2019. In altre parole, c'è un fronte comune ad alcuni dei i più grandi nomi del mondo del vino nel rendere il vino bianco di Corton-Charlemagne ancora più famoso, famigerato e costoso.

Nonostante vicini di questo calibro, Domaine Coche-Dury è, in questo contesto, il produttore più interessante. La qualità imponente ha reso i loro vini molto ambiti, ma una produzione iper-limitata li rende estremamente rari allo stesso tempo. Perché anche se Coche-Dury oggi possiede 0,88 ettari, che danno solo poche migliaia di bottiglie, il dominio nel 2013 aveva solo 0,33 ettari. Inoltre, il raccolto di quell'anno è stato ridotto di ca. 30% a causa della grandine. Questo ha, con ogni probabilità, reso questa la più piccola annata di Corton-Charlemagne di Coche-Dury negli ultimi tempi.

Inoltre Corton-Charlemagne di Coche-Dury è in cima alla lista di wine.searcher.com come il migliore in assoluto, come potrai notare qui.

Questa è in tutto e per tutto una gemma bianca che raramente viene offerta in vendita sul mercato aperto in quantità.

Annata 2013: Il duro lavoro ha prodotto un ottimo vino

L'annata 2013 è stata un'annata che ha fatto venire i capelli bianchi ai viticoltori della Borgogna. Innanzitutto, il gelo ha limitato la quantità di uva. Durante la stagione è caduta la grandine che ha distrutto uva e foglie e creato molta umidità nei vigneti, che ha richiesto ai produttori uno sforzo straordinario per combattere la muffa. I produttori che hanno lavorato duramente in vigna sono stati alla fine premiati con ottime uve, ma in un volume molto inferiore al solito. A Coche-Dury hanno dovuto lasciare il trattore nella stalla e trasportare manualmente le irroratrici. Un duro lavoro che alla fine ha dato i suoi frutti con ottime recensioni da parte della critica.

Un confronto metodico dei punteggi tra i critici è difficile qui, poiché molte annate non hanno alcuna recensione da parte dei vari critici - qualcosa che con un vino di questa classe sottolinea solo quanto sia limitata la disponibilità del vino.

Wine Advocate non è stato particolarmente entusiasta e ha assegnato al vino 94 punti, il punteggio più basso degli ultimi 10 anni. Ma Burghound, il critico più severo e specializzato della Borgogna, gli ha assegnato 97 punti e lo descrive come: "Un vino 'wow', se mai ce ne fosse uno".

 

Ci sono molte indicazioni che Domaine Leroy non abbia realizzato un Corton-Charlemagne * 2013, mentre Bonneau du Martray (sul lotto che sono stati affittati al DRC dal 2018) in media, tra Wine Advocate, Vinous e Burghound, ha ricevuto 92 punti per la loro versione. Questo stabilisce semplicemente l'autorità di Coche-Dury su Corton-Charlemagne.

*nessun database di grandi dimensioni lo menziona, ma due critici francesi minori fingono di averlo assaggiato

Il bianco diventerà il nuovo nero?

Investire in grand cru bianchi è un'opportunità molto interessante se si guardano alle proprietà fondamentali che vi stanno dietro. In Côte de Beaune e Côte de Nuits, che di fatto ospita i migliori vini della Borgogna, vengono prodotte circa due milioni di bottiglie di grand cru all'anno, di cui solo circa 400.000 sono vini bianchi. Parallelamente cresce l'interesse per i migliori vini bianchi, dove entrano in gioco sia il gusto che le tendenze occidentali, ma anche le proprietà dei buoni vini bianchi per la cucina asiatica.

Investire nel miglior vino bianco è quindi un investimento in una produzione di nicchia molto piccola, il cui pubblico è in aumento - e se guardiamo direttamente al Corton-Charlemagne di Coche-Dury, come uno dei vini per eccellenza in questa categoria, le quantità sono estremamante piccole.

Se le tendenze continuano come previsto e la domanda continua a superare le piccolissime quantità di grand cru bianchi, questa sarà una categoria che sarà particolarmente entusiasmante da seguire in futuro.

L´opinione di RareWine Invest

Il Domaine Coche-Dury è l'artefice di alcuni dei vini bianchi più prestigiosi al mondo, e se credi nel futuro del migliore, più raro e ambito, il Domaine Coche-Dury e in particolare il Corton-Charlemagne della casa è la scelta perfetta.

Con la produzione estremamente limitata del Corton-Charlemagne di Coche-Dury, queste bottiglie sono intrinsecamente estremamente difficili da ottenere e raramente vengono offerte sfuse sul mercato.

Con Corton-Charlemagne di Coche-Dury, non si tratta tanto di COSA si può ottenere, ma SE si può ottenere qualcosa, e ora ne hai l'opportunità.

Investire nel Coche-Dury Corton-Charlemagne

ANNATAVINOVOLIMBALLAGGIOQuantitáPREZZO/BOTTIGLIA.*
2007R.D.750OC6€ 120
* Tutti i prezzi sono espressi in EUR e non comprendono accis, dazi e IVA alla consegna al nostro deposito doganale. I prezzi comprensivi di dogana, tasse e IVA vengono inviati su richiesta. I vini sono venduti solo in scatole intere, salvo diversa indicazione, e il prezzo si intende per bottiglia. L´ordine minimo corrisponde a € 2.500 e presuppone un portafoglio totale di minimo € 10.000. Il prezzo di questo vino potrebbe aver subito variazioni dalla pubblicazione di questo articolo.

Contatta RareWine Invest

Compila il modulo per essere contattato da noi il prima possibile