Articolo - RareWine Academy - 15. luglio 2022

Bordeaux Magica - La Guida Definitiva Ai Vini

A Bordeaux, I Vitigni Producono Vini Di Livello Mondiale Con Molta Diversità. Scopri Di Più Sulle Denominazioni E Gli Stili Di Bordeaux In Questa Guida Completa.

Una Guida Di Bordeaux

Bordeaux è una delle regioni vinicole più importanti del mondo. La diversità è grande, motivo per cui qui vengono prodotti tutti i tipi di vini. Tutto è controllato in maniera signorile tipicamente francese e le possibilità della zona sembrano quasi infinite.

A causa della vasta gamma di diversità, Bordeaux può anche essere un'entità complessa da capire. Se capisci Bordeaux, allora avrai una fantastica comprensione di base di molte delle altre regioni vinicole del mondo. Bordeaux ospita alcuni dei più grandi vini del mondo ottenuti dai vitigni più famosi. In particolare, Cabernet Sauvignon e Merlot forniscono grandi punti di riferimento a cui molti altri viticoltori si ispirano.

Bordeaux è un'area molto ampia, di cui questo articolo cerca di fornire una panoramica. Continua a leggere e lasciati trascinare dalla finezza del vino francese.

Posizione E Clima A Bordeaux

Bordeaux si trova nella Francia occidentale, dove il grande fiume Gironda sfocia nell'Oceano Atlantico. Il clima è moderato ed è fortemente influenzato dai fiumi che attraversano la regione e dallo stesso Oceano Atlantico. La regione è relativamente piatta rispetto ad altre importanti regioni vinicole; quindi, non vi è alcuna influenza significativa dai vigneti di alta quota o dai pendii molto ripidi.

Dal punto di vista del vino, Bordeaux è considerata avere un clima moderato, con una temperatura media di poco più di 20 gradi durante la stagione di crescita. Questo crea buone opportunità per le uve più conosciute della zona. Il terreno offre anche spazio per lo sviluppo nelle singole sottozone della regione, e i produttori ne approfittano con la loro scelta di vitigni, che sono ottimizzati per il suolo.

Tuttavia, è importante capire che il tempo non segue sempre la media, quindi è importante guardare da vicino il tempo nell'anno in questione. In effetti, proprio questo fattore che contribuisce alle grandi variazioni di qualità tra le diverse annate di Bordeaux.

Inoltre, la miscelazione delle uve è uno dei punti chiave per comprendere i vini di Bordeaux. Sia per i vini bianchi che per quelli rossi, vengono miscelati diversi vitigni per raggiungere il giusto equilibrio nel vino finale. Capire cosa ogni vitigno può aggiungere al vino, così come dove è meglio coltivarlo, è la chiave del successo di ogni produttore.

Bordeaux in numeri

120.000 ettari di vigneto

> 60 Denominazioni

> 8.500 produttori / Châteaux

> 9.000 vini all'anno

Circa 900 milioni di bottiglie all'anno

Circa l'1,5% della produzione mondiale, il 15% della Francia

< 3% venduto per più di 15 euro a bottiglia

Il 10% dei vigneti sarà biologico entro il 2020

Panoramica: Stili Di Vino A Bordeaux

La maggior parte degli stili di vino sono rappresentati a Bordeaux. Come tanti altri posti, tuttavia, sono i grandi vini rossi per i quali la maggior parte dei consumatori conosce la zona. Panoramica degli stili a Bordeaux:

Spumante: Anche lo spumante viene prodotto a Bordeaux con la denominazione 'Cremant de Bordeaux'. Si tratta generalmente di vini leggeri con un pizzico di carattere aromatico dal Sauvignon Blanc, che è l'uva principale in questi prodotti.

Vino bianco: sono prodotti in due stili diversi. Lo stile leggero ed elegante, senza invecchiamento in botte, e pronto da bere in giovane età. Molto spesso provengono da "Entre-deux-Mers" o dalla più ampia denominazione "Bordeaux".

Anche le versioni invecchiate in botte sono prodotte con complessità che si sviluppa ulteriormente con il lungo invecchiamento. I migliori esempi provengono dalle denominazioni a sud della città di Bordeaux con Pessac-Léognan, come leader. Negli ultimi anni, molti dei migliori produttori di vino rosso hanno iniziato a produrre ottimi vini bianchi - da Margaux a Saint-Emilion.

Vini dolci: dalla denominazione 'Sauternes', situata a circa 30 km a sud della città di Bordeaux, troverete i vini dolci. Ha un microclima unico che permette al fungo botrytis cinerea di svilupparsi in modo ottimale sull'uva. Questo produce alcuni dei vini dolci più complessi del mondo. Oltre a Sauternes, i vini dolci provengono anche dalle denominazioni circostanti, di cui 'Barsac' è il più noto.

Vino rosso: la maggior parte della produzione vinicola a Bordeaux è vino rosso con quasi il 90% di tutto il vino prodotto, e dominano due stili principali. Uno offre vini rossi freschi leggeri che possono essere bevuti in giovane età. Il secondo stile è quello che ha dato alla regione la sua grande fama: potenti vini rossi con un grande potenziale di sviluppo. L'ultimo stile è rappresentato da 'Pomerol' e 'Pauillac', tra gli altri.

Il nuovo stile: anche stili moderni come gli orange wines, il vino naturale e altri esperimenti possono essere trovati in tutte le aree di questa regione legata alla tradizione.

IMG_8777.jpeg

Vitigni a Bordeaux

Una vasta gamma di vitigni è utilizzata a Bordeaux. Tutte le uve sono precursori per la vinificazione in molti paesi, ma è a Bordeaux che vengono prodotti i punti di riferimento, vini che nel gusto e nello stile sono il tipo di prodotto che molte altre regioni vinicole cercano di ricreare. A Bordeaux, tuttavia, il vitigno sarà raramente menzionato sull'etichetta, poiché lo stile del produttore si baserà sulla miscela di quell'anno.

A Bordeaux ci saranno molto raramente vini prodotti da un solo vitigno. Tradizionalmente, i produttori hanno diversi vitigni piantati nei vigneti. Ciò ha permesso all'enologo di adattarsi allo sviluppo della stagione, poiché non tutte le uve maturano contemporaneamente. I vitigni qui menzionati non matureranno tutti in modo ottimale in tutte le annate. Il vitigno che matura meglio in quell'anno sarà spesso quello dominante nel vino di quell'anno.

Per il vino rosso di Bordeaux vengono utilizzati le seguenti uve:

Il Merlot è il vitigno rosso più piantato per la produzione di vini di Bordeaux. Il Merlot rappresenta il 66% delle uve da rosso. È piantato in tutta la regione, ma gode di condizioni ottimali in particolare a Pomerol, dove un vino di culto come Petrus è prodotto al 100% da Merlot senza l'aggiunta di altre uve. L'uva è nota per dare un sacco di colore, così come tannini maturi morbidi.

Il Cabernet Sauvignon è il secondo vitigno a bacca rossa più piantato con il 22,5% delle uve. Il Cabernet Sauvignon è la spina dorsale di molti dei migliori vini della regione con aree come Pauillac e Margaux tra le più famose. L'omonimo Château Latour di Pauillac è prodotto con oltre il 90% di Cabernet Sauvignon ed è uno dei migliori esempi al mondo di ciò di cui l'uva è capace.

Tuttavia, è estremamente raro che i vini siano prodotti esclusivamente da Cabernet Sauvignon. Spesso, vengono miscelati con Merlot per completare i tannini duri e l'elevata acidità.

Il Cabernet Franc conta per il 9,5% dei vigneti piantati a Bordeaux. L'uva è ancora più raramente vista da sola, ma viene utilizzata principalmente per miscelare con le due uve sopra menzionate.

Il cabernet franc dà spesso note verdi, così come note di erbe e tannini secchi. Questi attributi sono preziosi nelle miscele - da solo, tuttavia, non ha lo stesso mordente. L'uvaggio più apprezzato è con il Merlot, dove il risultato è un vino perfettamente equilibrato. Ad esempio, Château Cheval Blanc di Saint-Emilion è noto per la sua alta percentuale di Cabernet Franc, che conferisce un carattere unico a Cheval Blanc.

Petit Verdot, Carmenere, Malbec e altri costituiscono il restante due per cento dei vigneti. La maggior parte di queste uve dovrebbe essere considerata come un piccolo tocco in più, utilizzata in minime quantità a Bordeaux per dare un certo carattere ai vini.

Nuovi vitigni sono stati autorizzati a Bordeaux negli ultimi anni per vedere come se la cavano le altre uve nella regione contro l'aumento delle temperature. Tuttavia, queste uve sono ammesse solo nei vini con una denominazione bordolese, nei vini di alcuni comuni; quindi, probabilmente ci vorranno molti anni prima che il touriga nacional diventi un'uva importante nei quartieri più famosi di Bordeaux.

Per il vino bianco di Bordeaux vengono utilizzati i seguenti vitigni a bacca verde:

Il Semillon è il più impiantato e rappresenta il 45% del totale dei vigneti a bacca bianca. È l'uva dominante per i vini dolci di Sauternes e dei comuni circostanti. L'uva è facilmente attaccata dal fungo botrytis cinera, che aiuta a creare i vini indimenticabili di Sauternes. Nel resto della regione, è usato per blend con le altre uve bianche. Il Semillon conferisce note particolarmente floreali ai vini.

Sauvignon Blanc è la seconda uva bianca più piantata con il 43% a Bordeaux. Dona elevata acidità e uno stile distintivo con note di erba appena tagliata, fiori di sambuco e mineralità. Questa è la spina dorsale di molti dei grandi vini secchi di Bordeaux - in particolare dalla denominazione Pessac-Léognan.

Muscadelle, al 5%, è un attore importante con il suo carattere molto profumato. Viene utilizzato principalmente nei vini dolci e meno nelle versioni secche. Tuttavia, l'uva non ha nulla a che fare con l'uva dolce Moscato conosciuta da altre parti della Francia.

Gli ultimi vigneti sono suddivisi tra diversi vitigni di piccole dimensioni, che vengono utilizzati principalmente localmente. Nessuna di queste piantagioni ha una grande influenza sui vini prodotti nella zona, motivo per cui non compaiono nemmeno nei dati ufficiali della zona.

Bordeaux.jpg

Divisione Tra Riva Destra E Sinistra Del Fiume Gironda

La regione di Bordeaux è divisa in più di 50 diverse denominazioni. Una denominazione è un'area definita con regole chiare per la semina, la produzione e altro ancora. Una denominazione può riguardare un comune o, in alcuni casi, più comuni. In generale, la denominazione «Bordeaux» copre l'intera regione, mentre una denominazione come «Pomerol» copre solo quel particolare comune.

La divisione generale a Bordeaux è tra la riva destra e sinistra del fiume Gironda. La divisione è ampiamente utilizzata e offre una panoramica ragionevole dell'area.

Riva Sinistra

La riva sinistra (occidentale) è il lato del fiume Gironda dove si trova la città di Bordeaux stessa. I distretti vinicoli inclusi in questa suddivisione sono Medoc e sottocomuni a nord della città, e Graves e sottocomuni a sud della città.

Sulla sinistra, il terreno è ricco di argilla, che generalmente fornisce buone condizioni per l'uva Cabernet Sauvignon. Nel complesso, si può dire che i vini rossi di qui hanno il maggior potenziale di conservazione. Questo perché la scelta del vitigno, unita alle condizioni del terreno, conferisce elementi strutturali più elevati ai vini.

I comuni più famosi sulla riva sinistra sono da nord a sud:

  • Saint-Estéphe
  • Pauillac
  • Saint-Julien
  • Margaux
  • Pessac-Léognan
  • Graves

Riva destra

La riva destra (est) del fiume Gironda è più grande e diversificata, con le denominazioni più famose situate intorno alla città di Libourne. Il terreno è più calcareo qui, che è un tipo di terreno molto adatto per l'uva Merlot. Le combinazioni di selezione delle uve, così come il terreno, rendono i vini della riva destra più morbidi e con tannini più arrotondati. Questi vini sono generalmente pronti da bere prima, ma i migliori possono avere un potenziale di conservazione molto elevato.

Le due denominazioni rappresentative della riva destra sono:

  • Pomerol
  • Saint-Emilion
IMG_8780.jpeg

Le 5 Denominazioni Principali Di Bordeaux

I buoni vini sono prodotti in molti luoghi della regione di Bordeaux, ma cinque comuni si distinguono quando si tratta di vini con un grande potenziale di sviluppo. I cinque comuni che producono i vini più interessanti - sia dal punto di vista del gusto che dell'investimento - sono:

Pauillac

Pauillac è per molti la denominazione più conosciuta di Bordeaux. Questo perché tre dei cinque Châteaux del 1er Grand Cru Classé si trovano in questa denominazione. Château Latour, Château Lafite-Rothschild e Château Mouton-Rothschild sono i tre principali Châteaux del comune dei quasi 100 Château registrati nella denominazione. In totale, la denominazione copre 1.213 ettari e ogni anno vengono prodotte 7,2 milioni di bottiglie di Pauillac. Pauillac si trova a circa 50 km a nord della città di Bordeaux, sulla riva sinistra del fiume Gironda.

In termini di gusto, i vini di Pauillac sono noti per la loro alta intensità di sapore quando hanno meno di 15 anni. Con il tempo, si sviluppano note di lapis e terra bagnata.

Margaux

La denominazione Margaux si trova a circa 25 km a nord della città di Bordeaux e prende il nome dal famoso Château Margaux, classificato come 1er Grand Cru Classé.

La denominazione si estende su tre comuni per un totale di 1500 ettari. In totale, vengono prodotte 9 milioni di bottiglie all'anno con Margaux sull'etichetta.

Margaux conta 21 Châteaux Grand Cru Classé, 10 Cru Bourgeois e quattro Château artigianali. In termini di gusto, i vini di Margaux sono noti per la loro finezza ed eleganza, che con l'età danno note di funghi e tabacco.

Pomerol

Pomerol è una piccola denominazione sulla riva destra. Pomerol rappresenta solo lo 0,7% della superficie totale di Bordeaux. Qui sono piantati circa 800 ettari. In tutta la denominazione ci sono 138 Châteaux che producono Pomerol. Poiché la denominazione è relativamente piccola, i produttori hanno sempre insistito sul fatto che non ci dovrebbe essere alcuna classificazione. Ogni produttore produce il proprio vino nel proprio Château.

L'elevata domanda combinata con la superficie minima si traduce in prezzi elevati per i vini di Pomerol. Nel corso degli anni, l'alta qualità dei vini in denominazione ha assicurato un alto livello di prezzo e alti profitti, che sono stati reinvestiti negli Châteaux - garantendo così la qualità costantemente elevata.

I castelli più famosi di Pomerol sono Petrus, Lafleur e Le Pin, che producono vino in piccole quantità e sono in cima alla fascia di prezzo per l'intera regione di Bordeaux.

Saint-Emilion.

Saint-Emilion è la più esteticamente impeccabile di tutte le denominazioni della regione di Bordeaux. Si estende intorno all'omonimo villaggio e la città è stata persino protetta come patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1999. 5.400 ettari di vigneti si estendono intorno alla denominazione - alcuni sono sui pendii intorno alla città e il resto si estende verso est, dove confinano con la denominazione Pomerol.

L'ultima classifica del 2012 da 82 Châteaux classificati, con quattro Châteaux in cima. Château Cheval-Blanc, Château Ausone, Château Pavie e Château Angelus. I vini di Saint-Emilion sono ottenuti principalmente da Merlot, che produce vini morbidi e rotondi con un buon equilibrio.

Sauternes

Sauternes si trova a 30 km a sud della città di Bordeaux ed è una denominazione che produce vini dolci a base di uve a bacca bianca. La denominazione copre 1.557 ettari più altri 390 ettari a Barsac, che appartiene alla stessa denominazione. I vini sono ottenuti da uve che sono state opportunamente attaccate dal fungo botrytis cinera. Il fungo disidrata l'uva in modo che il livello di zucchero diventi straordinariamente alto. Questo dà vini dal carattere unico e dalla grande dolcezza. Questi vini sono famosi da centinaia di anni e sono unici nel mercato mondiale del vino. Château d'Yquem è in cima qui, seguito da molti altri Château eccellenti.

La Completa Comprensione Di Bordeaux

Bordeaux è un'area con così tante sfaccettature che un dipinto completo difficilmente può essere espresso a parole. La legislazione e le classificazioni esistenti, tuttavia, dettano il quadro e aiutano a comprendere la complessità di Bordeaux.

La grandezza e la diversità di Bordeaux è compresa in profondità solo quando i piedi sono piantati nel terreno francese tra viti e vigneti. Quanto sopra ha delineato una Bordeaux con infinite possibilità di vinificazione in tutte le sue forme. La complessità è enorme. Bordeaux deve essere assaggiato, sentito e percepito prima che si possa formare qualsiasi tipo di impressione. Questo articolo ha dato qualche indizio. Visita Bordeaux e completa il quadro.

Contatta RareWine Invest

Compila il modulo per essere contattato da noi il prima possibile