Articolo - Champagne

Lo Champagne di Salon: Non ce n´è di Più Puri

Salon - il nome stesso basta per far venire la pelle d’oca agli intenditori. La microproduzione e l'altissima qualità offrono un enorme potenziale di investimento.

L’eccezionale Salon è davvero unico nel suo genere a Champagne. Un uomo, una visione, un vitigno, raccolto in un villaggio, a base di uve di una sola annata.

Eugène-Aimé Salon ha creato un vino a base esclusivamente di Chardonnay e con la missione di non compromettere mai la qualità. Tutte le uve vengono raccolte nel rinomato villaggio di Mesnil-sur-Oger, e la produzione conta solo lo Champagne d'annata, Salon Cuvée S, che viene rilasciato solo nelle annate che soddisfano i requisiti qualitativi – senza compromessi.

Salon non è solo la storia di un uomo e di una missione. Salon è l'archetipo di come creare uno stile unico e uno degli Champagne più interessanti per estimatori, romantici e investitori. Salon è l'esempio di come gli investitori giusti possono portare il fascino e l’entusiasmo ad altezze completamente nuove.

La Storia dello Champagne Salon

Il 1905 fu l'anno in cui Eugène-Aimé Salon produsse la sua prima annata dell’omonimo champagne, Salon appunto. Eugène-Aimé era prima di tutto un uomo d'affari, ma il suo amore per la gastronomia e il vino suscitarono in lui l'idea. Infatti, le prime annate che produsse erano solo per il suo piacere e per i suoi ospiti.

Nel 1920 Eugène-Aimé Salon fondò la casa di Champagne Salon e iniziò a rilasciare i primi vini sul mercato. Le prime annate erano molto piccole e venivano servite solo ai suoi circoli sociali. Quando gli anni '20 divennero festosi a Parigi per le alte classi sociali, a cui apparteneva Engène-Aime, le vendite di Salon iniziarono a realizzarsi anche nei posti migliori della città. Il ristorante da Maxim era il posto giusto, dove tutte le persone giuste volevano farsi vedere. Sui tavoli migliori, lo Champagne Salon brillava ed era un chiaro segnale che i commensali erano a conoscenza delle ultime tendenze nella città delle città.

È stato un lungo e difficile viaggio per Eugènie-Aimé Salon arrivare a stabilire Salon Champagne, ed è probabilmente grazie alla sua perseveranza che Salon è ancora oggi sul mercato. La sua passione era davvero intransigente e, per questo motivo, Salon è stato rilasciato sul mercato solo quando ha trovato la qualità soddisfacente. Fino alla sua morte nel 1943, Salon fu gestito proprio in questo modo.

Nel bel mezzo di un'altra guerra, la sorella di Eugènie-Aimé dovette prendere il controllo dell'operazione della casa dello Champagne di famiglia. Come ben sappiamo, furono tempi difficili per la Francia e il resto del mondo. E in quel periodo, la sorella aveva poco interesse per gli affari dello Champagne Salon e lasciò la gestione quotidiana al maestro della cantina. Il principale punto vendita fino agli anni '50 rimase il ristorante Maxim a Parigi. Durante questi anni, le esportazioni verso l'Europa iniziarono lentamente, ma fu solo nel 1983 che le prime case furono esportati attraverso l'Atlantico verso gli Stati Uniti.

Nel 1968, Salon fu stato venduto a Dubonet-Cinzano, che aveva radici nell'industria degli alcolici. In questo modo, Salon divenne parte del gruppo Pernod-Ricard per un certo numero di anni. Ma non era il posto giusto, quando l'attenzione era così incentrata su alta qualità e quantità limitate di un singolo prodotto. Poi, nel 1989, l'anno dopo la grande annata del 1988, Salon venne scambiato per l'ultima volta -  forse. La casa di champagne Laurent-Perrier intensificò e acquisì Salon. Ora, era di nuovo tempo per un approccio qualitativo senza compromessi alla produzione.

Salon È un Pezzo di Storia: Il Primo Blanc De Blancs sul Mercato

Quando Eugènie-Aimé Salon iniziò a produrre Champagne con puro Chardonnay, andò contro una vecchia norma in Champagne. Una norma iniziata dallo stesso Dom Pierre Pérignon qualche secolo prima, mescolando il Pinot Nero nel vino. Lo stile dello Chardonnay puro è ora noto come Blanc de Blancs; bianco (vino) dal bianco (uva) ed è stato così creato proprio da Eugènie-Aimé Salon.

All'epoca, l'opinione generale in Champagne era che il Pinot Nero o il Pinot Meunier avrebbero dovuto essere aggiunti al vino per creare il giusto equilibrio.

Leggi di più sulla produzione di Champagne qui: The Art Of Champagne Manufacturing

Le Uve per Salon Provengono dal Celeberrimo Mesnil

Tutte le uve impiegate nella produzione dello Champagne Salon provengono dal villaggio di Mesnil-sur-Oger, che è classificato come Grand Cru per le uve Chardonnay. Il villaggio si trova nella Côte de Blancs ed è un luogo idillio per lo Chardonnay trasformato in vino frizzante. Lo stesso villaggio ospita le uve per molti dei migliori Champagne sul mercato, tra cui il vigneto che fornisce le uve per il leggendario champagne Clos du Mesnil mono vigneto di Krug. 

Jardin de Salon suona bene ed è buono. Jardin de Salon è il nome di un piccolo vigneto che da sempre offre la spina dorsale per lo Champagne di Salon. Il vigneto è di appena un ettaro ed è qui che viene coltivato lo Chardonnay che diventerà Salon. Questo vigneto fu piantato nel 1905 ma, purtroppo, dovette essere reimpiantato nel 2002 a causa di una malattia che distrusse le vecchie viti. Oggi, Salon è prodotto da uve coltivate in questo vigneto e in altri 19 vigneti a Mesnil-sur-Oger. Originariamente, 20 piccoli coltivatori fornivano uva a Salon, ma nel 1971, Krug Champagne acquisì il vigneto unico Clos du Mesnil, che non fornisce più uva a Salon. Le famiglie dei restanti 19 coltivatori lavoravano tutte con il Salon di Eugène-Aimé all'inizio del XX secolo.

Salon-800x600-02.jpg

Lo Champagne di Salon Oggi

Fin dall'inizio, Laurent-Perrier ha inteso mantenere la posizione unica che Salon ha creato sul mercato. Fino al 2000 sono state rilasciate solo 37 annate di Champagne Salon. Con un consumo costante, ci sono pochissime bottiglie mature disponibili sul mercato per soddisfare l'enorme domanda. Questo è particolarmente interessante se si guarda allo Champagne da una prospettiva speculativa.

La prossima annata ad essere rilasciata sarà la 2012, solamente la sesta dall'inizio del millennio. Con una produzione totale di 60.000 bottiglie in un'annata normale, non ci sono molte bottiglie sul mercato per il pubblico internazionale e molto esigente.

Oggi, Salon Champagne è gestito insieme alla casa gemella Delamotte, che ottiene uva e vino dalle annate inedite. Le due case sono gestite da Didier Depond e dal maestro di cantina Michel Fauconnet, che è anche maestro di cantina presso Laurent-Perrier.

Come nota di interesse, l'ormai leggendaria annata 2008 si è distinta fin dall'inizio, con perfetto equilibrio e alta acidità. È senza dubbio un vino per le generazioni future. Per questo motivo sono state scelte solo bottiglie Magnum, il che è ottimale per lo sviluppo dello Champagne. Solo 8.000 bottiglie (tutte magnum) sono state imbottigliate in questa annata – rendendo Salon 2008 il più raro degli ultimi tempi –  ed esiste solo in magnum, il che di per sé lo rende estremamente attraente come investimento. 

Salon-800x600px.jpg

Metodi di Produzione e Mancanza di Lavoro in Cantina a Salon

Il lavoro in cantina gioca spesso un ruolo importante nella produzione di Champagne. È qui che il maestro della cantina ha l'opportunità di mostrare tutti i suoi talenti. Questo è un fattore importante nella creazione di molti degli stili che conosciamo oggi in altre grandi case di Champagne. Basti pensare all'invecchiamento in botte a Bollinger o alla miscelazione di oltre 100 vini a Krug.

A Salon, le tradizioni della zona sono ancora una volta spezzate. Qui viene prodotto un solo vino: la Cuvée S, mentre quanto meno influenza possibile viene data alle materie prime che arrivano dal vigneto.

Tutte le uve vengono raccolte a mano e pressate immediatamente. La fermentazione avviene in vasche d'acciaio, come avviene dagli anni '70. Questo conserva tutte le qualità delle uve per il vino finale. Il vino è bloccato in modo che non subisca una conversione maloattica, preservando così l'acido malico presente in natura nel vino. Ciò conferisce più ricchezza, maggiore acidità e un maggiore potenziale di conservazione. Significa anche che il vino può essere meno avvicinabile quando è giovane, ma il potenziale di sviluppo è enorme.

Il vino del Jardin de Salon si fonde con i pacchi acquistati da vecchi contratti nel villaggio. Ogni pacco di vecchie uve offre un'alta qualità stabile. Solo il meglio viene miscelato e imbottigliato per l'espressione di un´ annata di Salon Champagne Cuvée S. Quindi le bottiglie vengono messe in cantina per la classica seconda fermentazione in bottiglia.

Prima della sboccatura, Salon viene cantinato per 8-12 anni per aggiungere la complessità extra che deriva dall'invecchiamento con sedimenti in bottiglia. Il tempo di invecchiamento è determinato dal maestro di cantina in base al gusto. Nessuna annata viene sboccata a più di 8 grammi al litro, in quanto l'obiettivo è preservare la struttura del vino.

Dopo lo sboccamento, lo Champagne rimane in cantina per qualche anno in più per stabilirsi prima di essere immesso sul mercato. Nessun processo viene affrettato, si vuole mostrare solo il meglio. A Salon Champagne, la storia è accuratamente conservata e campioni della maggior parte delle annate sono ancora conservati nella biblioteca. Si tratta di vini che hanno un lungo potenziale di sviluppo e che migliorano solo con gli anni.

Le Migliori Annate del Salon

Semplicemente, non esiste una cattiva annata di Salon Champagne. A Salon viene prodotto un solo vino, che viene rilasciato solo in annate eccezionali. Detto questo, ci sono sempre diamanti che brillano un po´ più luminosi. 2008, 2002, 1996, 1988, 1979, 1961 possono essere indicate come annata che hanno un qualcosa in più.

Ancora più impressionante è il fatto che ogni volta che viene aperta una delle vecchie annate con più di 40 anni, grandi esperienze di degustazione sono offerte ai pochi fortunati che ne hanno la possibilità. È questo impressionante potenziale di stoccaggio che sta contribuendo ad aumentare l'interesse per Salon tra gli investitori vinicoli di tutto il mondo, che stanno anche beneficiando della produzione limitata e dell'enorme domanda. Salon è davvero unico e ha un enorme seguito di appassionati in tutto il mondo.

Leggi anche la nostra storia su come si sviluppa lo Champagne: Per Quanto Tempo Può Essere Conservato lo Champagne?

Contatta RareWine Invest

Compila il modulo per essere contattato da noi il prima possibile