Articolo - RareWine Academy

Krug Champagne - La Storia Di Un'orchestra Sinfonica E Di Uno Champagne Perfetto

Krug è tra le migliori case di champagne al mondo, forse la migliore! Come hanno fatto a diventare così grandi? Scopri Krug Champagne decennio per decennio - vino per vino.

"Il Momento Krug dovrebbe sempre riguardare il piacere"

- Oliver Krug

Musica in bottiglia. Qualità. Competenza. Queste le parole che accompagnano Krug, oggi considerato tra i migliori produttori di Champagne al mondo. Attraverso anni di esperienza e innovazione, Krug ha creato Champagne in sinfonia. Davanti c'è Oliver Krug e, prima di lui, altri membri della famiglia che hanno dedicato la loro vita alle bollicine. Fortunatamente. Questa è la storia del famoso Krug.

Krug Arriva In Champagne

La casa di champagne Krug è stata fondata a Reims nel 1843 da Joseph Krug - nato a Magonza e figlio di un macellaio. Lasciò la sua città natale nel 1824 in cerca di avventura, arrivando a Parigi nel 1834. Entrò in Champagne come contabile per la casa di Champagne Jacquesson. Durante i successivi otto anni, si occupò di molte altre mansioni, imparando di tutto, dalle vendite alla miscelazione dello Champagne in cantina. Si dimostrò così abile nella miscelazione che nel 1840 aiutava a miscelare champagne altre case. Pertanto, non sorprende che volesse avviare la propria Maison di Champagne, che fortunatamente è diventata una realtà.

Krug Clos du Mesnil Krug Clos du Mesnil

Krug È Un'azienda Familiare Dedicata Alla Qualità Indiscutibile

Paul Krug era il figlio di Joseph, che prese il timone alla morte del padre nel 1866. Sotto la guida di Paul, la casa divenne parte dell'associazione delle grandi case di Champagne. Ha spostato la sua base al suo indirizzo attuale a Reims. Paul regnò fino alla sua morte nel 1910, e suo figlio Joseph Krug II continuò il suo lavoro. Joseph guidò la casa durante la Prima guerra mondiale. Sfortunatamente, fu fatto prigioniero e tornò malato nella tenuta dopo la guerra. Suo nipote Jean Seydoux entrò a far parte della direzione. Durante questo periodo, due dei vini più eccellenti sono stati prodotti a Krug: le annate 1926 e 1928, che si ergono ancora come simboli della grandezza di Krug.

Nel 1962 e nel 1965, i due fratelli Henri e Remi entrarono a far parte della direzione dell'azienda e iniziarono ad espandere ulteriormente le attività. Il primo rosato arrivò sul mercato durante questo periodo e furono acquisiti diversi buoni vigneti. Nel 1971 furono acquistati una manciata di vigneti a Mesnil-sur-Oger e dintorni. Tra questi c'era il famoso Clos du Mesnil, che in seguito divenne il primo Champagne monovitigno della casa. Nel 1979, hanno assunto per la prima volta un enologo esterno per gestire il processo di miscelazione dei vini di base in cantina.

Nel corso delle generazioni, la famiglia Krug ha mantenuto uno standard costantemente elevato e una gestione sublime. La qualità è sempre l'obiettivo finale, ma anche i buoni e stretti rapporti con gli altri produttori di Champagne sono stati una priorità per Krug. Queste priorità sono ancora vere, anche se la proprietà di Krug è passata di mano.

Krug Con Una Nuova Proprietà, Ma Lo Stesso Spirito Di Qualità

Nel 1999, il gruppo del lusso più importante del mondo, LVMH (Louis Vuitton Moet Hennesy), ha assunto la proprietà di Krug. Tuttavia, hanno deliberatamente tenuto stretta la famiglia Krug. È lo spirito di famiglia che ha guidato Krug. Pertanto, la famiglia guida ancora l'azienda nella giusta direzione. Fino al 2007, Krug era gestito dai due fratelli Remi e Henri. Sono rimasti parte del comitato di degustazione, che ogni anno assaggia e valuta la produzione e i suoi componenti a Krug.

Dal 2009, il figlio di Henri, Olivier Krug, è il direttore di Krug. Il vantaggio di avere un gruppo come LVMH è un approccio più su larga scala, senza compromettere la qualità come pilastro. Inoltre, una grande azienda fornisce anche massicce forze di marketing e una distribuzione molto professionale e ben ramificata.

LVMH non è del tutto sconosciuto in Champagne, possedendo 16 diverse proprietà. Tuttavia, non c'è dubbio che Krug sia il diamante nella loro collezione. Oltre agli interessi in Champagne, sono anche coinvolti in importanti aziende vinicole come Château Cheval-Blanc, Château d'Yquem, Clos de Lambrays e Newton Vineyards. Inoltre, hanno una forte presenza con Glenmorangie, Belvedere e Ardbeg nel settore degli alcolici.

Ancora più importante, LMVH non sta cercando di fare propria Krug o altre proprietà. Stanno costruendo su ciò che Krug ha già creato - e cioè una azienda di famiglia con un forte spirito champagne.

Krug Vintage Krug Vintage

La Produzione Di Krug Champagne

Come la maggior parte delle altre case di Champagne, Krug non possiede tutti i vigneti che forniscono uva per la loro produzione. Possiedono circa il 30%, che è tipico per le grandi case di Champagne. Naturalmente, hanno contratti a lungo termine con gli agricoltori che coltivano l'uva, e quindi hanno la certezza di un'alta qualità continua della materia prima.

In totale, Krug ha accesso alle uve provenienti da circa 400 parcelle diverse. Ogni lotto viene vinificato separatamente. La fermentazione avviene in piccole botti di rovere da 205 litri tra i 4 e i 40 anni. Questo non viene fatto per aggiungere sapore di botte al vino ma per subire una leggera ossidazione durante la fermentazione, che aggiunge ulteriore complessità al prodotto finale. Il vino rimane nelle botti fino alla fine dell'anno quando viene trasferito in vasche di acciaio. Successivamente, si svolge la prima degustazione da parte del comitato di degustazione.

In Krug, il vino non subisce una conversione malolattica in quanto ciò riduce il livello di acidità complessivo. In Krug, vogliono che l'elevata acidità naturale del vino crei un processo di sviluppo ancora migliore per ogni bottiglia.

Krugs Essential Taste Comite

A Krug, il comitato di degustazione è un gruppo di cinque persone guidato da Olivier Krug e dal maestro di cantina Julie Cavil. Nei mesi successivi alla produzione, valutano i singoli lotti dell'anno e le annate più vecchie dal magazzino. Quest'ultimo è chiamato vino di riserva. Aiuta a creare continuità ed equilibrio nella versione finale di Grande Cuvée e Rosé, composta da diverse annate.

Non si può negare la complessità di questo processo. Un maestro di cantina deve essere "addestrato" per diversi decenni, lavorando a fianco dell'ex maestro. Julie Cavil lo ha fatto con Eric Lebel. Ha realizzato 22 versioni di Grande Cuvée prima di passare il testimone a Julie. Non c'è misurazione o calcolo di ciò che va in una miscela - che è determinato dagli aromi e dal sapore di un naso e un palato allenati.

Dopo la miscelazione, le bottiglie vengono messe in cantina (per almeno sei anni per Grande Cuvée) prima di ricevere il tappo finale e l'etichetta. Dal 2011, Krug ha sviluppato il Krug Lovers Universe, dove puoi trovare dettagli su ogni bottiglia. Sul retro di ogni bottiglia c'è un numero, che può essere inserito sul sito web o sull'app di Krug, e vengono presentate informazioni precise sulla composizione dell'uva, sulle annate e sui villaggi del vino.

2002-Krug-800x600-01.jpg

I Diversi Vini Dello Champagne Krug

"In linea di principio, una buona Maison di Champagne dovrebbe produrre due Champagne della stessa qualità. [...] Champagne Numero 1: questa composizione dovrebbe essere modificata ogni anno per ricreare l'espressione più generosa dello Champagne. Champagne Numero 2: [...] lo Champagne delle circostanze."

Joseph Krug, fondatore di Krug

 

Questo principio è l'essenza di come Krug è stato realizzato sin dalla prima edizione di Grande Cuvée. Questo vino è ancora il numero 1 nell'equazione di cui sopra - gli altri sono emersi per caso.

Krug Grande Cuvée MV

La Grande Cuvée MV di Krug può essere paragonata a un'orchestra sinfonica. Un'orchestra composta dai migliori individui è diretta per suonare perfettamente insieme. La simbiosi. L'unità. Piuttosto che l'individuo. Questa è la chiave per capire questo Champagne unico.

"Questo è il suono dell'orchestra sinfonica perfetta"

- Olivier Krug

Krug Grande Cuvée viene prodotto in una nuova versione ogni anno, destinata a mostrare lo stile fondato da Joseph Krug nel 1843. Il vino viene rilasciato con un nuovo numero "Edition" ogni anno. L'ultimo della serie rilasciata nel 2022 è l'edizione 169. Questo Champagne è pronto da bere quando arriva sul mercato. Tuttavia, se conservato per diversi anni, il gusto sarà ancora più completo.

Grande Cuvée è un multi-annata composto da più di 120 diversi vini base da più di 10 annate. Sempre basato su una determinata annata ma integrato con vini di riserva dalla cantina di Krug. Un codice QR e un numero ID sono sul retro della bottiglia. Questi possono essere inseriti sul sito Web o sull'app di Krug, dopodiché viene visualizzata la composizione completa in ogni bottiglia.

Un esempio è l'ultima release: 169ème Édition. È prodotto dall'annata 2013, che costituisce il 60% del vino. Inoltre, il 40% viene miscelato da annate più vecchie per creare l'equilibrio desiderato. C'erano 146 vini diversi da altre 11 annate, con il vino più vecchio del 2000. La maestra di cantina Julie Cavil ha scelto una composizione di uve col 43 % di Pinot Nero, 30 % di Chardonnay e 22 % di Meunier, che è un blend tipico delle uve della Grande Cuvée.  

Il vino viene assemblato dopo la fermentazione alcolica. Il vino viene poi imbottigliato nella classica bottiglia Krug e affinato sette anni in cantina prima della sboccatura. Quindi il vino è pronto per il mercato.

Leggi la nostra guida alla produzione di Champagne qui

Krug Clos d'Ambonnay Krug Clos d'Ambonnay

Krug Vintage

Krug Vintage è l'espressione sublime delle migliori annate. Gli anni in cui il maestro di cantina trova un'espressione che giustifica l'imbottigliamento per una singola annata. Krug Vintage è quando una piccola parte dell'orchestra sinfonica raggiunge un bellissimo equilibrio da sola.

Krug Vintage è una combinazione di diversi fattori e vive bene dalle singole parcelle che vengono vinificate separatamente. Il vino viene da diverse uve raccolte in altri villaggi. In Krug si cerca l'equilibrio, ma l'annata deve distinguersi anche nella miscela finale. Se questo non può essere raggiunto, il vino non viene rilasciato.

L'ultima edizione Krug Vintage proviene dall'iconica annata 2008, che ha stabilito nuovi standard di abilità per Krug. L'annata è stata nominata in diverse occasioni come una delle migliori da molto tempo in Champagne, e a Krug, ovviamente, non sono in disaccordo.

Il 2008 è caratterizzato da una stagione di crescita fredda, che ha generato uve molto eterogenee. Il vino è composto per il 53 % da Pinot Nero, per il 25 % da Meunier e per il 22% da Chardonnay. Prima della commercializzazione, il vino invecchia 12 anni nella cantina di Krug.

Krug Vintage è un vino che sta contribuendo a stabilire lo standard per lo Champagne d'annata. L'esperienza più incredibile arriva al consumatore paziente che lo conserva fino a quando non ha meno di 20 anni.

Krug Vintage Krug Vintage

Krug Collection

Krug Collection è la produzione sublime di Krug Vintage, dove il vino acquisisce profondità ancora maggiori grazie ad un invecchiamento più lungo a Krug.

Immagina 50 artisti che cantano una canzone, andando per le loro strade separate, solo per incontrarsi 20 anni dopo e cantare la stessa canzone. Questa è l'analogia musicale che la maestra di cantina Julie Cavil mette in piedi per spiegare al meglio la Krug Collection.

Le bottiglie per Krug Collection sono conservate presso Krug e attentamente monitorate dalla famiglia e dal maestro di cantina. L'uscita più recente è 1990, che è stata rilasciata prima del 1988 semplicemente perché il gusto lo impone. Questo è determinato internamente per garantire la massima qualità per il consumatore finale.

Solo pochissime bottiglie sono conservate presso Krug per essere rilasciate come Collection in seguito. Vengono tutte numerate e accompagnate da una lettera di Olivier Krug, la sesta generazione della casa. Questi vini sono perfetti quando arrivano sul mercato, ma possono sviluppare ancora più sfumature con un ulteriore invecchiamento.

Krug Collection Krug Collection

Krug Rosé

Finezza ed eleganza sono al centro di Krug Rosé. Per rimanere nel bellissimo mondo della sinfonia, non è mai una questione di bassi pesanti con Krug Rosé - ma note più sottili di violino e violoncello dominano questa miscela.

Krug Rosé è il risultato della visione di quinta generazione. Ai due fratelli Rémi e Henri Krug veniva spesso chiesto perché Krug non avesse un rosé. Così, nel 1976, hanno accettato di iniziare il processo di produzione del rosé. Ci sono voluti alcuni anni per perfezionare il processo, ma nel 1983 è stata rilasciata la prima versione di Krug rosé. Fin dall'inizio, è stato l'equilibrio e la finezza, così come il tocco inconfondibile di Krug, a distinguere questo rosato dagli altri. Lo è ancora. Krug Rosé ottiene il suo bellissimo colore dal vino rosso aggiunto nell'ultima parte del processo, che è consentito solo in Champagne.

L'ultima edizione Krug Rosé è la 25èmé Édition, che come sempre è composta da diverse annate e vini provenienti da diverse parcelle. Questa edizione è composta da 28 vini diversi da cinque annate. Il 50% appartiene all'annata 2013 e gli elementi più vecchi sono dell'annata 2008. Infine, ottiene il colore con l'11% di vino rosso, che proviene da un vigneto ad Aÿ.

Come gli altri vini di Krug Champagne, anche questo Rosé può evolversi nel corso di diversi decenni in condizioni ottimali.

Krug Clos Du Mesnil

Clos du Mesnil è il violino dell'orchestra sinfonica, ma non un violino qualsiasi. È il primo violino che suona in modo che i peli sulle braccia si alzino. È semplice, pulito, eppure con una tale profondità che può commuovere chiunque prenda un sorso del violino.

Le uve per Clos du Mesnil provengono da un unico vigneto, situato nel villaggio di Mesnil-sur-Oger. Krug acquistò questo vigneto da una famiglia nel 1971 come parte di un accordo più ampio. Fino ad allora, l'uva era stata utilizzata per champagne salon. 

Il vigneto è stato circondato da muri in pietra dal 1698 e piantato con Chardonnay per altrettanto tempo. Dopo l'acquisto nel 1971, le uve andarono alla Grande Cuvée. Tuttavia, dopo alcuni anni, la famiglia Krug si rese conto che questo microclima era ottimale per l'imbottigliamento separatamente.

Nel 1979 Clos du Mesnil fu imbottigliato separatamente. Krug è andato controcorrente quando tutti gli altri stavano miscelando e ha rilasciato un vino altamente esclusivo da un singolo vigneto - un cosiddetto Champagne monovitigno. Il resto è storia. E oggi, questo vino si erge come uno dei migliori e più famosi dell'intera regione.

Il Clos du Mesnil è ancora ottenuto da Chardonnay in purezza, raccolto dal vigneto recintato in pietra di appena 1,84 ettari. Viene rilasciato solo nelle migliori annate. La produzione totale di questo vigneto ammonta a circa 12.000 bottiglie.

Krug Clos du Mesnil Krug Clos du Mesnil

Krug Clos D'Ambonnay

L'ultima aggiunta alla famiglia Krug è il pinot nero in purezza da un appezzamento di soli 0,68 ettari, situato nel villaggio di Ambonnay. Per essere fedele all'analogia musicale, Clos d'Ambonnay può essere paragonato a uno strumento leggermente più grande come un violoncello, che ha più profondità e complessità del violino. Ciò è dovuto principalmente all'uva e al luogo in cui viene coltivata.

Questo vino unico è anche il più raro di Krug. Il vino è attualmente rilasciato solo in cinque annate: 1995, 1996, 1998, 2000 e 2002. Poiché la produzione in ogni annata è di circa 5000 bottiglie, questo dà un totale di circa 25.000 bottiglie. Esclusivo fino in fondo.

Per i primi anni, la famiglia ha tenuto segreto questo vino. Quindi è stato uno shock sul mercato mondiale quando è stato rilasciato per la prima volta nel 2007. Costantemente le poche bottiglie vengono strappate via dal mercato, nonostante il prezzo elevato. Ad oggi, solo cinque annate sono state rilasciate, rendendo questo particolare champagne monovitigno uno dei più esclusivi al mondo.

Clos du Mesnil e Clos d'Ambonnay sono anche chiamati vigneti monopolistici, poiché solo Krug li produce.

Krug Clos d’Ambonnay Krug Clos d’Ambonnay

Il Futuro Di Krug

Il futuro è luminoso per la casa di Champagne Krug. Olivier Krug è ancora giovane e ha una buona presa sullo sviluppo della Maison. Julie Cavil ha probabilmente 20 annate davanti a sé come maestro di cantina; quindi, tutto è in mani eccellenti e sicure. Con LVMH nel team, l'alta qualità è garantita per il futuro. Il marchio Krug ha la forza di una delle macchine da marketing più sviluppate al mondo nel segmento del lusso.

Krug ha creato un'orchestra sinfonica completa che si colloca tra le migliori case di champagne del mondo. E mentre l'orchestra è completa, non c'è certezza che non ci sia spazio per nuovi membri o nuove sinfonie. Solo il tempo lo dirà...

 

Contatta RareWine Invest

Compila il modulo per essere contattato da noi il prima possibile