Articolo - RareWine Academy

Gevrey-Chambertin: Luogo Dalla Reputazione Mondiale, Di Grande Complessità, Struttura Ed Eleganza.

Cinque denominazioni dominano in Borgogna. Questo articolo esplora Gevrey-Chambertin, dove vengono prodotti alcuni dei migliori vini del mondo.

"I forgot the name of the place, I forgot the name of the girl, but the wine was a Chambertin!"

(Ho dimenticato il nome del locale, il nome della ragazza, ma il vino era uno Chambertin!)

- Hilaire Belloc

I Magnifici Cinque In Borgogna

La Borgogna ospita alcuni dei migliori produttori di vino del mondo. La Borgogna è magia. E la Borgogna è complessità. Per avere una migliore panoramica della Borgogna e dei suoi migliori vini rossi, è necessario entrare nei dettagli. L'intera regione della Borgogna misura 230 chilometri da Chablis a nord a Macon a sud. Concentrandosi sulla Cote d'Or le dimensioni sono ridotte a 65 chilometri.

La Cote de Nuits a nord occupa 25 chilometri dei 230 chilometri, e questi possono essere ulteriormente ridotti a un tratto di soli 10 chilometri, dove si trovano le migliori denominazioni. La loro posizione è perfetta, anche se l'area è estremamente ridotta. I vini da qua hanno una produzione limitatissima ed una altissima qualità.

Questa serie di articoli si concentra sulle cinque denominazioni principali: Gevrey-Chambertin, Morey-Saint-Denis, Chambolle-Musigny, Vougeot e Vosne-Romanée. Il suolo e l'esposizione sono descritti e vengono evidenziati i principali vigneti Grand Cru e Premier Cru.

Gevrey-Chambertin

Gevrey-Chambertin è la prima delle famose denominazioni partendo da nord. Da Digione, si percorrono circa 10 chilometri attraverso i primi vigneti settentrionali di Fixin e Marsannay prima di raggiungere il confine della denominazione. Gevrey-Chambertin è per molti versi la più grande denominazione. Misura circa 500 ettari, di cui più di 80 classificati come Grand Cru. In totale, il comune ha 9 vigneti Grand Cru e ben 26 vigneti Premier Cru.

In termini di gusto, Gevrey-Chambertin è spesso indicato come il re di Borgogna. Rispetto agli altri principali comuni per il vino rosso, i vini di Gevrey-Chambertin hanno generalmente un livello più elevato di tannino e acidità, dando più spina dorsale al vino. Negli ultimi anni, tuttavia, alcuni produttori hanno cambiato le tecniche di vinificazione, generando vini più leggeri e ariosi nella loro espressione.

Naturalmente, non tutti i vigneti hanno esattamente lo stesso terreno e non portano le stesse uve in cantina. Di conseguenza, i viticoltori esprimono ogni terroir in modo diverso. Ecco perché i vini di qui spaziano dai vini più intensi a quelli più meravigliosamente ariosi.

Chambertin

Suolo Ed Esposizione A Gevrey-Chambertin

Gevrey-Chambertin è perfettamente situato sul pendio e la posizione dei nove vigneti Grand Cru è da manuale per comprendere l'esposizione. I vigneti si trovano dove il terreno ha raccolto i giusti minerali, e la pendenza verso il sole è ottimale – giusta composizione di pietre, ghiaia e sabbia.

L'intera denominazione è dominata dalla valle che proviene dal lato occidentale del pendio e attraversa Gevrey-Chambertin. Un fiume scorreva qui, i sedimenti si sono depositati nel tempo su entrambi i lati. Sul lato nord, c'è una serie di vigneti con lo status di Premier Cru, noto come Cote de Jacques. Questi sono al più alto livello della loro classificazione.

Il resto della denominazione è coperto da vigneti a denominazione Village su entrambi i lati della strada principale. Normalmente, non ci sarebbero così tanti vigneti dall'altra parte della strada principale, ma qui, i depositi di pietre della valle si estendono più lontano che in molti altri luoghi lungo il pendio dorato. In generale, però, i vini provenienti da vigneti dall'altra parte della strada sono spesso più leggeri e hanno un minor potenziale di invecchiamento. Un grande vigneto come La Justice produce vini che hanno un buon sapore fin dalle prime fasi della loro vita. I migliori vigneti del villaggio, come Les Evocelles, sono al livello appena sotto Premier Cru.

"Niente rende il futuro più luminoso che guardarlo attraverso un bicchiere di Chambertin"

- Alexandre Dumas

Grand Cru A Gevrey-Chambertin

Ci sono nove vigneti classificati Grand Cru a Gevrey-Chambertin, che è il livello più alto in Borgogna. Sono tutti allineati appena a sud della città sul pendio. 260 - 300 metri sul livello del mare, che aiuta a garantire un ragionevole drenaggio dei vigneti e una buona elevazione, dando una migliore esposizione al sole. I due migliori vigneti sono Chambertin e Chambertin Clos de Beze. Storicamente, questi due vigneti non erano separati, quindi quando la denominazione fu fatta nel 1935, i vini di Clos de Beze potevano essere imbottigliati come Chambertin se il produttore preferiva farlo. Questo è ancora permesso in teoria, ma non molti lo fanno. Poi ci sono gli altri vigneti, che sono tutti autorizzati a usare Chambertin come cognome. In totale, più di 80 ettari sono classificati come Grand Cru.

Chambertin Grand Cru

Qui, siamo al massimo livello massimo in Borgogna. Il vigneto Chambertin non solo fornisce uva per il vino rosso, ma fornisce il materiale da cui sono fatti i sogni. Quando vengono menzionati i migliori vigneti della Borgogna, Chambertin viene messo in cima insieme a Romanée-Conti e Musigny. Questi tre sono un livello superiore agli altri vigneti Grand Cru.

Chambertin Grand Cru è il più famoso e sicuramente il miglior esponente dello stile di Gevrey-Chambertin. Produce vini esteticamente belli, strutturati e con un buon potenziale di invecchiamento. In totale, 12,9 ettari sono classificati come Chambertin, e il vigneto si trova verso la strada con una leggera pendenza da 280 - 240 metri di altitudine.

Armand Rousseau è il più grande proprietario terriero con 2,56 ettari, seguito da Domaine Trapet con 1,9 ettari.

Il produttore più blasonato del vigneto è il leggendario Domaine Leroy con i suoi 0,5 ettari e una posizione proprio nel mezzo. Rousseau è anche al top assoluto con il suo Chambertin, che è composto da parcelle provenienti da diverse posizioni sul vigneto.

Chambertin - Clos de Beze

Chambertin - Clos de Beze si trova nell'immediata continuazione di Chambertin. I 15,4 ettari di vigneto hanno maggiori variazioni di terreno rispetto allo stesso Chambertin. La percentuale leggermente più alta di marna scura all'estremità settentrionale rende il vino leggermente più pesante.

Il più grande proprietario terriero è Pierre Damoy con 5,36 ettari. Produce un potente Chambertin - Clos de Beze grande vino da invecchiamento che dà il meglio nel lungo termine. Segue Drouhin-Laroze con un buon vino dai suoi 1,54 ettari.

Bruno Clair e Prieure-Roch producono due degli esempi più ambiti di Clos de Beze da ciascuno dei loro circa un ettaro di terreno.

Chapelle-Chambertin

Chapelle-Chambertin si trova appena sotto Clos de Beze un po' più in basso lungo il pendio, in leggera pendenza sul vigneto stesso. Questo vigneto ha uno strato superiore di terreno molto sottile, che può renderlo difficile nelle annate secche, essendo invece un vantaggio nelle annate umide. In totale, il vigneto si estende per 5,49 ettari, suddivisi in una parte settentrionale e meridionale. La parte meridionale, Les Gémeaux divenne parte della tenuta nel 1936.

Pierre Damoy è anche il più grande proprietario terriero qui con 2,22 ettari distribuiti su entrambe le parti del vigneto.

Sono Cecile Tremblay e Domaine Ponsot che producono i più grandi vini da qui.

Charmes-Chambertin e Mazoyeres-Chambertin

Questi due vigneti possono essere entrambi commercializzati con Charmes-Chambertin sull'etichetta, che è molto più facile da pronunciare rispetto a Mazoyeres, motivo per cui molti produttori preferiscono la parola Charmes. La maggior parte dei produttori preferisce questa opzione anche in quanto Mazoyeres è meno famoso del più grande Charmes-Chambertin. Pochi produttori scelgono di imbottigliare con Mazoyeres sull'etichetta a meno che non vigneti in entrambi e desiderino imbottigliarli separatamente. L'ultimo fenomeno si vede nel caso di Dugat-Py e Perrot-Minot. Complessivamente, il vigneto è di quasi 30 ettari con una preponderanza per Mazoyeres-Chambertin.

La parte chiamata Charmes-Chambertin si trova direttamente sotto Chambertin e inizia alla stessa altitudine e sullo stesso terreno di Chambertin stesso. La qualità dei vini di Charmes-Chambertin è considerata leggermente inferiore a quella di Chambertin.

La parte di Mazoyeres si estende fino alla strada principale stessa - molto più in basso del solito con Grand Cru. Tuttavia, il terreno è praticamente lo stesso in tutto il vigneto, ma la parte più piatta e più vicina alla strada principale produce vini di qualità inferiore.

Il più grande proprietario terriero totale è Domaine Camus, che con 6,9 ettari ha il potenziale per produrre vini ancora migliori di quelli per cui sono conosciuti oggi.

I migliori produttori qui sono Armand Rousseau, Dugat-Py e Roumier.

Chambertin-Clos de Beze

Griotte-Chambertin

Griotte-Chambertin è il più piccolo dei vigneti Grand Cru di Gevrey-Chambertin. Con soli 2,73 ettari, non molto più di 1000 casse di vino provengono dai sei produttori messi insieme. Si tratta di vini molto eleganti con grandi aromi floreali.

Il più grande proprietario terriero è Laurent Ponsot con 0,89 ettari, ed è anche considerato uno dei migliori esponenti di qui.

Latricieres-Chambertin

Latricieres-Chambertin è l'ultima perla in diretta continuazione di Chambertin. Qui, il vigneto è meno in pendenza e il terreno è leggermente più leggero. Con 7,35 ettari, è un vigneto di notevoli dimensioni e offre uno stile molto fine ed elegante.

Con 1,51 ettari, Hubert Camus è il più grande proprietario terriero. Il nome più importante è Domaine Leroy con 0,57 ettari, seguito da Ponsot e Trapet.

Mazis-Chambertin

Mazis-Chambertin si trova nell'estremo nord e il primo vigneto all'uscita dalla città sulla piccola strada di campagna. Con 9,10 ettari, c'è una differenza nella qualità di questo vigneto.

Il più grande proprietario terriero qui è Hospice de Beaune con 1,75 ettari, ed è uno dei loro vini rossi più famosi. I vini dell'Hospice de Beaune vengono venduti ogni anno alla famosa asta di Beaune, che è il fattore guida per la struttura dei prezzi nella zona. Domaine Faiveley possiede 1,56 ettari e si erge anche come un buon esponente qui nel vigneto. 

La più famosa è di nuovo Madame Lalou Bize-Leroy. Leroy possiede un appezzamento di soli 0,26 ettari e produce con il nome di Domaine d'Auvenay invece di Domaine Leroy. D'Auvenay è la fattoria in cui vive. 

Ruchottes-Chambertin

Ruchottes-Chambertin è l'ultimo e il secondo Grand Cru più piccolo di Gevrey-Chambertin. I 3,3 ettari si trovano lungo il pendio da Mazis ma sono ancora divisi in modo significativo. Armand Rousseau possiede 1,06 ettari nella parte alta del vigneto, chiamato Clos des Ruchottes, ed è un eccellente esponente della denominazione. È considerato il miglior produttore insieme a Roumier, che produce un vino dai suoi 0,54 ettari.

Bachelet Charmes Chambertin

Premier Cru A Gevrey-Chambertin

Ci sono due raggruppamenti di vigneti Premier Cru a Gevrey-Chambertin. Con il crescente interesse per i migliori vini della Borgogna, c'è sempre più attenzione al livello successivo, i Premier Cru. Questi vini sono disponibili da diversi anni a prezzi ragionevoli – in futuro i prezzi dovrebbero aumentare.

Il più grande gruppo di vigneti Premier Cru si trova all'estremità settentrionale del comune, proprio alla fine della valle ovest. È meglio conosciuta come Cote de Jacques e ha diversi vigneti famosi. Ad un certo punto, i produttori hanno cercato di classificarli come denominazione propria, ma senza successo. Ci sono altri che credono che il livello dei migliori vigneti qui - in particolare Clos Saint Jacques - sia così alto che potrebbe essere classificato come Grand Cru. Molto probabilmente, rimarranno Premier Cru sotto l'attuale denominazione.

Il secondo gruppo di vigneti Premier Cru è intorno ai nove vigneti Grand Cru, il che è abbastanza normale. Dove il terreno ha la migliore composizione ed esposizione, c'è Grand Cru - proprio accanto ad esso ci sarà spesso Premier Cru.

Clos Saint-Jacques

Clos Saint Jacques è considerato il miglior Premier Cru del comune. Viene spesso menzionato insieme a Les Amouresses e Cros Parantoux come i migliori vigneti Premier Cru della Borgogna. Il vigneto stesso misura 6,7 ettari in totale, e attualmente ci sono cinque proprietari, che producono tutti un ottimo vino da esso. Armand Rousseau viene classificato alla pari con i loro vini Grand Cru sia in termini di reputazione che di prezzo. Rousseau ha il più grande pezzo di vigneto, 2,22 ettari.

Les Cazetiers

Les Cazetiers è il vicino di Clos Saint Jacques e le parti migliori dei suoi 9,12 ettari sono vicine allo stesso alto livello. Domaine Faiveley possiede la maggior parte dei terreni con 4,06 ettari, da cui si produce un vino davvero bello e strutturato. Ci sono diversi buoni esempi con alta qualità stabile sia da Bruno Clair, Rousseau e Philippe Leclerc.

Aux Combottes

Raccogli ciò che semini, come dice il vecchio proverbio. Tenendo conto di ciò, Combottes dovrebbe essere un Grand Cru. Si trova sullo stesso pendio e a metà strada tra Latricieres Chambertin e Clos de la Roche nel comune limitrofo. Di gran lunga il produttore più acclamato di Aux Combottes è Domaine Dujac e con i suoi 1,16 ettari, possiedono la maggior parte del vigneto.

Il Resto Di Gevrey-Chambertin

Ci sono ancora più di 350 ettari di vigneti, tutti aventi diritto alla AOC Gevrey-Chambertin sull'etichetta. Molti di questi sono imbottigliati con il loro lieu-dit (nome della parcella) menzionato, e anche questi svolgono un ruolo importante. Quando si studia la mappa di Gevrey-Chambertin, si può vedere che molti di questi appezzamenti sono adiacenti sia a buoni vigneti Premier Cru che persino Grand Cru, dando un'idea di ciò che i migliori siti possono offrire. Questi vini saranno spesso più accessibili nel prezzo e nella quantità.

Conclusione

Anche i più esperti possono perdersi nel labirinto di denominazioni, vigneti, classificazioni, parcelle e produttori della Borgogna. Mettendo Gevrey-Chambertin sotto il microscopio, l'area è ancora più complessa.

Nel complesso, Gevrey-Chambertin è un comune grande e intricato, un luogo che offre alcuni dei migliori vini della Borgogna. Si tratta di vini di buona struttura, ma anche di grande frutta che li rende molto affascinanti. Non c'è da meravigliarsi che i migliori vini di qui siano tra i più ambiti in tutto il mondo.

Contatta RareWine Invest

Compila il modulo per essere contattato da noi il prima possibile